Centrale Rischi: come ti vede la Banca.

Se sei un imprenditore avrai sicuramente sentito parlare della “Centrale Rischi”, quello che forse non sai è che avere una buona Reputazione Creditizia è di fondamentale importanza per accedere al credito.

 

La Centrale dei Rischi (CR) è un sistema informativo, gestito dalla Banca d’Italia, che raccoglie le informazioni fornite da banche e società finanziarie sui crediti che esse concedono ai loro clienti.

 

In Italia esistono anche altri sistemi di rilevazione centralizzata dei rischi, denominati Sistemi di informazioni creditizie (SIC), che non sono gestiti dalla Banca d’Italia, tra i più conosciutici sono Crif, Cai, Cerved, etc…

 

I SIC non sono un archivio di cattivi pagatori, essere segnalato non è necessariamente negativo, significa solo che è stato richiesto o concesso un finanziamento.

Ciò che definisce un cattivo o buon pagatore è il modo con cui si gestisce il finanziamento.

 

Capisci bene che conoscere il funzionamento e le logiche che sostengono questi fondamentali sistemi è molto importante per evitare di commettere grossolani errori nella gestione del finanziamento concesso.

 

A cosa serve la Centrale Rischi?  

Le informazioni contenute nella Centrale Rischi vengono utilizzate dagli intermediari finanziari per impiegare in modo più efficiente le risorse e migliorare la qualità del portafoglio clienti.

 

In parole povere,  le segnalazioni provenienti dalle Banche e dagli Intermediari Finanziari,  vengono utilizzate per valutare il merito creditizio, ovvero l’affidabilità, di ogni singolo soggetto che intrattenga rapporti di credito o che abbia necessità di intrattenerne.

 

Questo permette alla clientela meritevole di avere un accesso più agevole al credito.

I diretti interessati, cioè i soggetti a cui si riferiscono i dati, possono richiedere direttamente a Banca d’Italia i dettagli della propria situazione.

 

Le imprese vengono giudicate ed affidate secondo criteri molto complessi: tanto più l’impresa è buona, tanto più le verranno concesse condizioni economiche vantaggiose, sia a livello quantitativo che qualitativo; tanto più è in difficoltà, tanto più verrà penalizzata.

 

Il ruolo della Centrale Rischi è quindi quello di riflettere la quantità e la qualità dei rapporti che l’azienda intrattiene con i vari istituti di credito: attraverso le informazioni presenti nella Centrale Rischi verrai giudicato “buono” o “cattivo” pagatore.

 

Sarai premiato se hai una buona reputazione creditizia e penalizzato in caso contrario.

 

  Il modo più semplice per rimanere aggiornato sulla tua posizione è quello di chiedere periodicamente la Centrale Rischi.

La verifica periodica della Centrale Rischi ti permetterà di conoscere la tua reputazione creditizia e soprattutto di intervenire in caso di errori.

Tutte le persone fisiche e giuridiche, possono richiedere gratuitamente la propria Centrale Rischi ad una delle filiali o sul sito internet di Banca d’Italia.

 

Si tratta di una richiesta abbastanza semplice, ma ho pensato potesse esserti utile un PDF gratuito che ti guida passo dopo passo.

 

Clicca sul bottone per scaricarlo subito!

 

 

“Ci vogliono vent’anni per costruire una reputazione e cinque minuti per rovinarla. Se pensi a questo farai le cose in modo diverso”

(Warren Buffett)